<< Torna alla panoramica
Inspiration

abbina liberamente i materiali per un'intimità ancora maggiore

Se ti perdi nei dettagli, puoi decidere di chiudere un occhio o chiedere aiuto. Loes e Kim hanno optato per la seconda possibilità. Le arredatrici Ozanne e Guillemine hanno trovato la salvezza nella conversation pit: una cavità nel pavimento traboccante di cuscini che facilita la conversazione.

 

Se hai dedicato anni e anni alle ristrutturazioni, scheggiando personalmente ogni singola pietra e tenendo in mano ogni tegola, potresti benissimo arrivare al punto di perdere ogni speranza… Fortunatamente, Loes e Kim non hanno dovuto fare troppo spesso i conti con questa sensazione. All'inizio del loro progetto di ristrutturazione di ampio respiro, si sono trasferiti provvisoriamente in una casa nel giardino, per poter rimanere il più vicino possibile al cantiere: un'ottima idea, dato che la coppia ha fatto tutto da sola. Solo quando si sono resi conto che il grosso del lavoro era stato completato, Loes e Kim hanno deciso di chiedere aiuto. Dopo tutto, una volta gettate le fondamenta, si passa ai dettagli, di minore importanza. È questo il momento di rivolgersi a professionisti esperti e competenti di cui ci si fida sufficientemente per dar loro carta bianca. Un lavoro perfetto, insomma, per le arredatrici Ozanne e Guillemine.

Con un po' di aiuto...

Le arredatrici Ozanne e Guillemine sono venuti, hanno visto e hanno fatto il proprio lavoro. Quale sfida hanno dovuto affrontare? Creare atmosfere diverse nell'open space, lasciando che fossero Loes e Kim a intrecciarle con stile, secondo i loro gusti o, ancora, dando un delicato tocco femminile al robusto look industriale che fa impazzire Kim. Un approccio, questo, che è stato facile applicare, grazie alla conversation pit, una caratteristica degli anni '70 ancora in auge per chi ama gli spazi raccolti. Il dinamico duo ha trasformato la cavità in un accogliente, caldo nido: un piacevole contrasto con le linee disadorne che caratterizzano il resto della casa. Un luogo dove trascorrere il tempo godendosi la compagnia di tutta la famiglia. 

La conversation pit ruba la scena

La casa di un solo piano può benissimo avere un pavimento spoglio in calcestruzzo, ma il pavimento Impulse V4 Charme Black fa da protagonista nella conversation pit. Questo pavimento in laminato scuro con il motivo del legno stampato ne accentua decisamente il carattere accogliente. Insomma, tutto verte attorno al calore ed è proprio questa combinazione di materiali (calcestruzzo e legno) a rendere così interessante il locale. L'utilizzo di caldi toni terra in tutta la conversation pit, una montagna di cuscini morbidi come una piuma e le coperte sparse completano il look. Così Ozanne e Guillemine hanno liberato la conversation pit dall'immagine alquanto antiquata che la caratterizzava. In conclusione, gli interni rudimentali, robusti non sono completi senza un angolo caldo, accogliente, che si può creare facilmente con un pavimento BerryAlloc. 

Ecco come puoi arredare la tua personalissima conversation pit:

  • Le conversation pit sono disponibili in molti generi e stili e possono essere personalizzate in base ai tuoi desideri. Da uno stile moderno ed essenziale a un look accogliente e confortevole; a prescindere dallo stile che sceglierai, la tua conversation pit  non passerà di certo inosservata.
  • E se vuoi una conversation pit ancor più accogliente, scegli materiali caldi, un pavimento in laminato con il motivo del legno stampato e velluto, colori scuri, con pile e pile di cuscini. Un caminetto (a gas) è poi la ciliegina sulla torta. 
  • La conversation pit può riflettere lo stile della casa o creare un interessante contrasto: pensa al look che ti piacerebbe dare e scegli colori e materiali che lo completino.
  • Sistemi di sedute modulari ti permetteranno poi di cambiare posto come in un puzzle per far accomodare l'intera compagnia.

 'Een frisse start met vtwonen' - © Jonah Samyn photography vtwonen 

Segui @Berryalloc su Instagram

my basket

No products selected

0